Impressioni sul boicottaggio dei bus a Montgomery

Due articoli di Fred Halstead

Marzo 1956

[Fred Halstead era uno dei leader del Partito Socialista dei Lavoratori che visitò Montgomery nel marzo del 1956 per riferire – e sostenere – il boicottaggio dei bus. Di seguito, viene presentata una trascrizione delle pagine scritte a mano, che sembrano essere le prime bozze di due articoli molto probabilmente destinati al Militant, il giornale del partito SWP (Socialist Workers Party)].

Bozza scritta a mano di Fred Halstead [PDF]

Original Page: https://www.crmvet.org/lets/halstead.htm

4 marzo 1956. Montgomery e Birmingham

La legislatura dell’Alabama si sta riunendo qui in una sessione speciale convocata il 1° marzo, per discutere del budget educativo, ma tenuta viva per essere pronta a contrastare rapidamente qualsiasi mossa anti-segregazione.

Nel giorno di apertura sono state introdotte una serie di fatture che attaccano la segregazione. Una, che è stata approvata al Senato senza opposizione ed è ora davanti a un comitato della Camera, chiederà al Congresso degli Stati Uniti di diffondere „le aree in cui i neri sono ricercati e possono essere assimilati tra i vari Stati del Nord e dell’Ovest“.

Un’altra, che è a metà strada della legislatura, istituirebbe un comitato per indagare su qualsiasi gruppo „sospettato di avere tendenze sovversive“. Indica specificamente il N.A.A.C.P. e il partito comunista. Questo disegno di legge dovrebbe passare. Permetterebbe ai legislatori razzisti di citare in giudizio testimoni e documenti.

Una terza misura renderebbe disponibile ai legislatori razzisti i nomi di quegli studenti universitari dell’Alabama che hanno presentato una petizione alla scuola per reintegrare la nera Lucy.

Ho partecipato all’incontro del 2 marzo di questa legislatura per vedere questi rappresentanti dello „stile di vita meridionale“. Quando sono entrato nel Campidoglio, le due camere erano in seduta insieme come un comitato di tutti per discutere i tagli nel budget educativo proposto.

Un membro del comitato stava leggendo un rapporto che elenca i tagli proposti, (tutta la White Un. of Ala con 7.000 partecipanti con un taglio di 205.000$, mentre tutta la Negro Ala. State Col. con 2.500 partecipanti, con un taglio di 250.000$).

Alcuni dei Soloni erano sdraiati sulle sedie imbottite di pelle, leggevano i giornali e bevevano coca-cola. Alcuni hanno ascoltato attentamente. Un grasso legislatore coi capelli bianchi giaceva su tre sedie. Sulla parete dietro il tavolo degli oratori si vedeva una grande targa inscritta: „In questa stanza fu approvata l’ordinanza della secessione dell’Alabama che fu ritirata dall’Unione dei Sovrani l’11 gennaio 1861“.

Non ho dato la colpa ai legislatori per il riposo, la discussione era noiosa. Infine, un giovane rappresentante dall’aspetto atletico ha preso il microfono per parlare contro altri tagli per l’Università dell’Alabama:

„Dobbiamo ricordare quanto il presidente dell’Università abbia affrontato una decisione giudiziaria che gli ordina di fare qualcosa che non può fare perché si oppone direttamente ai desideri del popolo dell’Alabama“.

La gente dell’Alabama! Sono sottorappresentate [5 parole poco chiare], i neri, non sono affatto rappresentati, tranne che per [parole non chiare] privi di stato di libertà che aprono finestre e accendono i fan per il conforto di questi „rappresentanti del popolo“.

La maggioranza bianca non è rappresentata neanche. Qualche migliaio di voti controllato piantagione-proprietario delle contee „cintura nera“ Invia più rappresentanti qui che i principali centri di popolazione dello stato sono ammessi.

Ho lasciato la vecchia stanza e sono andato nelle strade di Montgomery per chiedere a poche persone cosa pensassero della legislazione introdotta il giorno precedente.

Il disegno di legge „estendere i neri a nord“ non è stato preso sul serio da nessuno. Ha detto un assistente del gas bianco: „Quei ragazzi sulla collina dovrebbero essere in preda al panico. Vorrei che non facessero cose del genere. Sono a favore della segregazione, ma non puoi costringere le persone a lasciare la tua casa“.

Un tassista bianco ha commentato: „Se i miei debiti vengono annullati e ottengo un biglietto del treno, fermerò anche l’Alabama“.

Le altre due misure, per stabilire una ricerca „sovversiva“ e per rivelare i nomi dei firmatari, sono state prese più seriamente.

Ha detto un uomo bianco magro: „Non credo che arriveranno da nessuna parte con questo boicottaggio.“ Lucy non è arrivata da nessuna parte, la legislazione li lega e [non chiara 3 parole] in [parola poco chiara] che riguarda cosa dobbiamo fare. Legateli alla legge, non otterranno [le parole non sono chiare] „. Quest’uomo ha parlato con calma, senza apparente rabbia, come tutti i bianchi con cui ho parlato, ad eccezione di uno. Ha detto „Mi piacerebbe mettere le mani su quella lista di amanti dei negri (i petizionisti per la reintegrazione di Miss Lucy). Sappiamo come trattare con loro in modo gentile“.

La maggior parte dei bianchi semplicemente non parla del soggetto liberamente con estranei. Se ne parlano a lungo e duramente, ovviamente non lo fanno. Certamente, al momento non esiste un’isteria diffusa e ovvia. La vita continua come al solito e i soggetti normali iniziano le conversazioni all’esterno. Spesso tocca il caso di Lucy o la legislazione razzista che appaiono sulle prime pagine dei giornali, ma sembra che non ci sia riluttanza a parlare degli eventi di Montgomery.

Ho chiesto a un falegname bianco cosa pensasse del „boicottaggio“. Ha detto: „Non possiedo la compagnia di autobus“.

„Pensi al bus. Dovresti concedere le tue richieste?“ „Allora, cosa pensi che dovrei fare?“ „Non lo so. Non possiedo il bus. Per quanto mi riguarda, possono continuare a camminare per sempre. Non farmi del male“.

Alcuni bianchi sono solidali con „protestare“. Aubrey Williams, redattore del contadino del Sud, presidente del Southern Conference Educational Fund, e aperto avversario di Jim Crow per molti anni, è apparso in tribunale per offrire ai leader delle detenzioni detenuti legami di protesta. Il tuo denaro non era necessario, comunque. Era l’unico obiettivo per farlo.

Una donna bianca dietro il bancone di un negozio in cui avevo lasciato il dubbio quando le ho chiesto come raggiungere un determinato indirizzo. „Bene,“ disse, „c’è un autobus che gira. Questo è, se vuoi prendere un autobus. „Esitò di nuovo. „Se hai i soldi puoi prendere un taxi.“ Lo ringraziai e mi voltai. Passando attraverso la porta, proprio come il mio. „Andrò sempre a camminare da solo, ultimamente, il tuo molo, lo sai.“

Gli archivi di un giornale locale, il Montgomery Advertiser, rivelano che all’inizio del movimento di protesta dello scorso dicembre c’era diffusa simpatia tra i bianchi con la protesta. Le lettere all’editore che citano i casi di maleducazione nei confronti dei neri nelle parole poco chiare [] inusuali nei numeri di dicembre dei neri [linea chiara] avevano „pretese legittime“.

Da quando la commissione della città di tre uomini si unì al consiglio dei cittadini bianchi, e il sindaco annunciò la sua linea dura, tuttavia, il documento aveva perso conoscenza Tutte le notizie sul movimento, eccetto dichiarazioni ufficiali e azioni legale, e ha adottato un tono amichevole nei confronti dei cittadini bianchi del consiglio (CMI).

Uno dei leader della protesta mi ha detto: „Quando è stato appreso che una donna bianca ci aveva aiutato un po‘ quando è iniziata questa protesta, siamo stati molestati da telefonate nel cuore della notte e minacce e non so cos’altro. Perché quella povera donna è diventata così nervosa che ha dovuto lasciare questa città che aveva vissuto per tutta la vita. Dovevo andare lontano per fare una pausa“.

Tutti concordano sul fatto che la forza della CMI è cresciuta notevolmente dopo gli eventi di Montgomery e Tuscaloosa. La sua appartenenza a questo comune è stata stimata in 12.000.

L’incontro si è svolto (il mese scorso, si prega di controllare la data), in cui il senatore Eastland ha parlato frequentato intorno a tale importo. Un reporter bianco che era stato lì ha detto. „Sono rimasto sorpreso dal personaggio delle persone lì. Mi aspettavo che molte persone [linea chiara] apparissero quasi interamente nella classe media. „Naturalmente, non ci sono molti lavoratori delle fabbriche qui vicino.

Le applicazioni di iscrizione CMI sono facili da ottenere. Ne ho preso uno nella sala d’aspetto bianca della stazione ferroviaria. Gli annunci CMI compaiono di tanto in tanto sui giornali.

Questo è il momento delle elezioni prima di qui, e le dichiarazioni dei politici che sono disposti a „morire“ per la segregazione non sono rare, ma devo ancora sentire un lavoratore dire qualcosa del genere. È vero che non parlano liberamente con estranei, ma secondo me è anche significativo. Ho parlato con molti razzisti bianchi in passato e sembravano sempre terribilmente aperti riguardo al loro atteggiamento, a chiunque lo ascoltasse. Questo non è certamente il caso qui ora, tra la gente comune.

Le CMI sono organizzazioni segrete semi-controllate dal massimo seguito politico che non viene trattato o si basa sugli interessi delle masse bianche del Sud. Non sono, tuttavia, apparentemente un movimento di massa, ma sono in grado di intimidire efficacemente dalla pressione economica e dalla violenza fisica alcuni bianchi che simpatizzano con la lotta dei neri per l’uguaglianza.

La grande cosa qui, e probabilmente la cosa che ha confuso molti dei razzisti bianchi, e realizza la sua riluttanza a parlare della protesta è che essi non sono più in grado di intimidire i neri, almeno in Montgomery.

Un certo numero di studenti dello State College of Alabama, tutto nero, mi raccontarono che una croce era stata bruciata nel campus nero il giorno prima che Miss Lucy andasse a frequentare la sua prima lezione ad Ala. U. „Siamo andati tutto solo e l’ho visto. Non corriamo e nascondiamo come le persone usano. Queste cose non ci spaventano più „, ha detto uno studente. „Queste minacce non spaventano nessun altro“, ha detto un altro.

„Ho chiesto loro dei licenziamenti segnalati di neri che avevano partecipato al boicottaggio degli autobus. Non sembri capire, „disse un giovane studente. „Niente ci spaventerà“. E un altro: „Penso che pochissimi lavori siano andati perduti. Era solo una voce per spaventare le persone, ma le faceva solo impazzire E un altro: „Questi grandi magazzini e le attività del centro non licenzieranno nessuno, saranno tutti troppo facilmente boicottando se stessi“.

È primavera in Alabama. Le colline coperte di pini tra Birmingham e Montgomery sono di nuovo verde brillante nelle radure, e rattoppate qua e là con il rosso affiorante di minerale di ferro. Il diminuisce rosso e verde che aumenta man mano che si avvicinano a Montgomery. Il bus Greyhound si sposta in città prima che sia fuori dalle colline; una vecchia città, pulita e silenziosa, che si muove lentamente, a prima vista, un edificio alto attira l’attenzione, dipinto sopra il suo vecchio lato di mattoni: l’hotel Jefferson Davis. I segnali stradali passano davanti alla finestra – Washington, Lee, di Montgomery. Nomi ricchi, pieni di vecchie strade larghe, spezzate da colline e piazze. Non altrettanto efficienti strade e vie numerate nella griglia anche da Birmingham.

Anche se ha un quarto della popolazione, nel centro di Montgomery sembra più grande a prima vista di Birmingham [semplice parola] Non sono le file di alti edifici per uffici, né le scommesse sul fumo, né i mulini con cumuli di carbone e lingotti e forti fischietti, ma c’è un’aria di ampiezza, come un villaggio [ovviamente] da vivere al posto del lavoro. Ci sono grandi magazzini e case e molti altri edifici più chiari che nella più grande città a 90 miglia a nord. Questa è, dopo tutto, la capitale dello stato. La sua stazione ferroviaria sembra più grande, anche se più vuota di Birmingham di due messi insieme.

Ci sono meno capanne di legno che escono dal terreno accidentato per camminare su alti blocchi di mattoni che a Birmingham. Lassù, in gran parte non dipinte, queste case mal riparate coprono l’intero pendio lontano da mulini e fabbriche, miniere e ferrovie, e sono abitate da lavoratori bianchi e neri, anche se in genere le sezioni separate.

Qui esistono, ma non, ovviamente, o al primo punto di vista. Ci sono piccole case di mattoni e una cornice pulita con prati e giardini. Molti sono marciapiedi in muratura vecchi e screpolati e – o non ci sono marciapiedi affatto rari, ma gli alberi e le viti, i prati e sembrano rispondere in modo più efficace per coprire le fessure e illuminare gli occhi. Ci sono più, anche se non molti, dei blocchi come palazzi prebellici con alte colonne greche nella parte anteriore. Le colonne appaiono come un marmo bianco luccicante, ma un altro esame, o un pennello di abito scuro che rivela un dipinto di bianco.

L’autobus si fermò al deposito, il passeggero nero, che aveva occupato le ultime tre file di sedili, fu programmato o in piedi nel corridoio finché il passeggero bianco smontò. SALA ATTESA COLORE, CAMERA BIANCA ATTESA, disse i segni sulle due porte che i passeggeri entrarono nell’uscita dell’autobus.

La stazione ferroviaria di Birmingham aveva il „colore“ e il „bianco“ dipinti di fresco su di esso, ma i segni li hanno sostituiti. Si diceva che i passeggeri all’interno degli Stati, la sala d’attesa colorata e la sala d’attesa PASSENGER interstatale e nera intrecciate. Perfino i passeggeri interstatali colorati entravano nella sala d’attesa a colori, lo stesso dispositivo apparentemente considerato come necessario qui a Montgomery.

[Le recenti sentenze della corte federale e le norme della Commissione di commercio interstatale hanno vietato la segregazione razziale nelle strutture utilizzate per i viaggi interstatali (tra stati). Ciò significava che i neri che viaggiavano da o verso altri stati avevano il diritto legale di utilizzare strutture „bianche“ nonostante le ordinanze di segregazione locali. Ma tali sentenze e regolamenti non si applicavano ai viaggi intra-statali (all’interno dello stato). Quindi i segnali nella stazione di Birmingham erano destinati a rispettare la lettera, piuttosto che lo spirito, degli ordini di segregazione. In pratica, i neri sapevano che se fossero entrati nella sala d’attesa bianca avrebbero rischiato un pestaggio e avrebbero subito un arresto con accuse come „Disturbing the Peace“ o „Disorderly Conduct“.

Il jukebox nella sala d’aspetto bianca (molto più grande di quella per persone di colore) intonava „la povera gente di Parigi“.

Una donna alta e giovane, dai lineamenti cesellati e sottile fino al punto di gravità in un’uniforme di cotone, simile a quella di una cameriera, attraversò la stanza al ritmo della melodia. Strutting sarebbe una parola migliore – è difficile non forare quella melodia orecchiabile. È una buona canzone da percorrere.

Prese la mano di un giovane uomo alto che era stato sull’autobus. Indossava pantaloni color kaki e una camicia a quadri. La sua faccia era marrone rossiccio e le sue mani erano grandi e consumate con il lavoro. Era anche molto magro, come tanti altri che aveva visto nelle strade e nei portici dei quartieri popolari, nei tram, negli uffici di collocamento e fuori dalle fabbriche e officine di Birmingham.

Ci sono molti aggettivi che potrebbero essere usati per descrivere l’aspetto dei bianchi in quest’area: abbronzati, educati, tranquilli, alti e magri, guardinghi, poveri, ossuti duri, ma la [chiara] parola che si applicherebbe a più di loro ogni altra è la parola sottile, molto sottile.

Ho lasciato la stazione e ho camminato lungo la strada fino a una piazza con una fontana costruita su di essa. Era un pomeriggio soleggiato e le persone sono appena senza lavoro. Alcune persone mi hanno salutato o salutato: questa è una bella città, e molte persone hanno sorriso. Questi erano neri. Dopo un po ‚ho capito che non mi stavano sorridendo, ma con altri neri che camminavano nella mia direzione. Quando non c’erano neri sul lato, i volti di chi si avvicinava portava un sorriso represso. Immagino che qualcuno potrebbe interpretarlo come un sorriso, ma ho pensato che fosse più un sorriso da sogno dentro, come quello di un giovane innamorato, ma era su tutte le facce scure, giovani e vecchi, facce rugose e volti lisci e costosi ben curato, e le facce del lavoro indossate.

Di tanto in tanto, specialmente di volti femminili che esplodono, anche se la faccia bianca si avvicina, ed è stata rapidamente, ma con difficoltà controllata da stanchi muscoli facciali.

Questo fu il primo segno visibile della „protesta“ del movimento Montgomery.

Quando incontrai un reporter nero e gli chiesi cosa pensasse della situazione di Montgomery, il primo che disse fu: „Sicuramente ci sono un sacco di sorrisi“, e il suo volto ne mostrò uno. Durante la nostra conversazione per strada (non c’è nessun altro luogo pubblico dove potessimo incontrarci) ha cercato di mantenere un’espressione in accordo con la nostra discussione seria, ma ha avuto successo solo nell’aspetto che avevano solo baciato.

Mentre camminava per la strada un uomo di colore ben vestito attraversò il marciapiede da dentro un negozio di scarpe. Portava un mucchio di scatole di scarpe vuote da mettere con le altre sul marciapiede accanto alle lattine di carta da macero che c’erano. Fischiò „i poveri di Parigi“ e si pavoneggiava come un bisogno quando camminava allo stesso tempo.

Dietro di me, ho sentito la stessa canzone, un fischio di diverse paia di labbra. Ho rallentato, ed è stato approvato da tre donne nere, due giovani e una forse la loro madre. L’uomo smise di fischiare mentre si sporgeva per posare le scatole sul marciapiede. „Ciao signora Smith,“ disse, i suoi movimenti e le parole erano ancora al ritmo della canzone.

„Perché, Howdy, Mr. Jones?“ Replicò la donna, anche a ritmo. „Come vanno gli affari“

„Bene, molto bene.“ Disse Jones mentre tornava indietro con gli occhi miei catturati, e sorrise ampiamente. Le donne camminavano, o meglio, impettite, come una necessità quando si camminava verso quella melodia.

Gli altri bianchi, e ce n’erano molti nelle vicinanze, sembravano inconsapevoli dell’azione, ma dovevano avere, che erano destinati a farlo. Le parole erano state abbastanza forti da farle sentire tutti. Anche se quella scena mancava, gli altri, più o meno sottili, che sono costantemente promulgati in tutta la città durante le ore di strada trafficate, non potevano mancare. E questo è il secondo segno visibile del movimento Montgomery „protesta“.

L’atmosfera è in netto contrasto con le strade di Birmingham, dove gli occhi neri evitano i bianchi, e dove il passo pesante e stanco, la confusione, o il passo cauto nascondono un tempo di circolazione gioioso negato o represso per lungo tempo dignità.

„Dignità“, disse uno studente nero che parlò il giorno successivo, „Abbiamo acquisito dignità! Perché lo sai? „Continuò“ inadeguato come questa piccola università di Jim Crow (State College Alabama a Montgomery) è a causa dei bisogni dei neri in Alabama, molti dei nostri migliori laureati si trasferiscono fuori dallo stato, e la nostra gente non ha mai Il beneficio della loro educazione si verifica. Non puoi biasimarli. Avevo programmato [linea chiara] cambiato idea. Potrei cambiare gli altri. Abbiamo acquisito dignità e faremo giustizia“.

Ma quella conversazione è arrivata dopo. Continuai a camminare per le strade degne di Montgomery Alabama. Nel piazzale della fontana, girai a destra e vidi ciò che avevo cercato invano a Birmingham. Alla fine della larga strada che corre lungo il lato di un elegante collina che domina la città, e in cima alla collina è un monumento alla Confederazione, un edificio che era stato quando Alabama era una terra di schiavitù . È la costruzione del capitale dello stato dipinta, che ospita la legislatura. Le sue colonne greche brillano più bianche di quelle esistenti, e ci sono persino gradini di marmo reali.

Camminai per la strada attraverso l’ampio prato, salii i gradini e mi fermai sotto una statua all’ingresso della capitale. La targa di Dave Jefferson disse, e scolpita attorno alla base c’erano i nomi degli stati che succedettero al sindacato nel 1861.

Birmingham non ha tali resti fisici di schiavitù o di guerra civile dal quel periodo era passato ed è stato oscurato da anni di favola, e calcinaio con le parole poco chiare fatte [] prima che ci fosse la città di Birmingham. Birmingham nacque negli anni ’70 dell’Ottocento quando le ferrovie raggiunsero i grandi giacimenti minerari della Jones Valley circondati dalle catene più meridionali del Sistema Appalachiano. Entro poche miglia quadrate ci sono grandi depositi di tutti i minerali necessari per la produzione di acciaio.

La città è collegata da un treno di 17 miglia a un fiume navigabile verso il mare e da molte ferrovie al resto della nazione. È il centro principale per carbone e ferro a sud della Pennsylvania. È quasi esclusivamente una città di base dell’industria pesante, e gli abitanti della sua area metropolitana che sono circa mezzo milione sono per la maggior parte lavoratori dell’industria. La sua popolazione è di un quartiere nero. Il CIO ha organizzato qui sia i lavoratori in bianco e nero, e Birmingham ha un sindacato pro capite superiore a Chicago. È il centro di un cambiamento del Sud e il centro di questo cambiamento.

Montgomery, d’altra parte, tranne che nella capitale dello stato e nella base dell’aeronautica di Maxwell (che fornisce gran parte degli affari della città) è poco più di un capoluogo di contea agricola. Solo una manciata delle sue 125.000 persone sono lavoratori nel settore e solo una parte di loro sono membri del sindacato. La sua popolazione è nera al 40%, molti sono lavoratori domestici e una piccola minoranza appartiene ai sindacati.

La vita a Montgomery, ovviamente, non è dura come quella grezza o a Birmingham, Montgomery è piena di vecchie abitudini e tradizioni e resistono al cambiamento. Tuttavia, è qui, nella „culla della confederazione“ (che compare nello slogan della città, bidoni della spazzatura nelle strade) che un cambiamento politico fondamentale ha già avuto luogo. La dinamica città del Nord deve ancora seguire.

Questo cambiamento è semplicemente che le masse nere hanno iniziato a modellare il proprio destino. Sono uniti in un’organizzazione che è stata costruita qui e nel processo di lotta. Loro e solo loro lo controllano, e attraverso di esso agiscono come uno.

Per la prima volta da quando l’alleanza delle grandi compagnie del Nord e del Sud dei Borboni è riuscita a privare il negro dei propri diritti sotto il giogo della segregazione all’inizio del secolo, una comunità nera è una forza politica da prendere in considerazione.

[In questo contesto, il termine „Borbone“ si riferisce alle elite meridionali molto benestanti, molto bianchi e politicamente molto conservatori: i capi del governo, i proprietari delle piantagioni, i capi minerari e manifatturieri, i principali finanziatori di banche e grandi commercianti di cotone. Economico e politico, questo gruppo ha dominato il sud prima della guerra civile e rapidamente ha riacquistato il suo potere dopo la ricostruzione.]

Questa organizzazione è la Montgomery Improvement Association. È stato descritto da uno dei suoi leader come „il consiglio dei neri di Montgomery. Non abbiamo voce nel governo regolare. Questa è la nostra voce. „L’origine e il carattere dell’Associazione di miglioramento di Montgomery è l’argomento del prossimo articolo.

5 marzo 1956. Incontro di massa con la Montgomery Improvement Association

Stasera ho partecipato a uno degli incontri bisettimanali della Montgomery Improvement Association. Questa è l’organizzazione che i neri di Montgomery hanno stabilito per dirigere il movimento di protesta qui.

L’incontro di stasera si è tenuto presso la Bethel Baptist Church sull’autostrada mobile in un quartiere residenziale nero. Era una notte calda e umida e aveva iniziato a piovere quando sono arrivato in chiesa. Anche se era un’ora prima che la riunione iniziasse, la stanza era già piena di più. Persone stipate le navate laterali e traboccato fuori del modo sulle strade di fango sul bordo della strada (marciapiedi in questa parte della città). Le lunghe file di macchine parcheggiate erano piene di persone che fuggivano dalla doccia e stavano arrivando le auto più cariche.

Ho fatto a modo mio (spingendo non era necessario, la gente ha gentilmente spremuto e fatto spazio) a un punto sulla soglia. La stanza non era grande o ben organizzata come molte chiese che avevo visto nel Nord, anche se era molto ben tenuta. Ho stimato che c’erano altre 2mila persone, anche se la chiesa doveva contenere molte meno. Mi era stato detto che la dimensione degli incontri è sempre limitata solo dalla dimensione della stanza. Questo era certamente il caso stasera.

C’erano persone sedute sulla piattaforma, ma nessuno in piedi sugli altoparlanti. Un uomo era in piedi nel mezzo della stanza centrale mentre cantava una storia sulla sua vita. Il pubblico ha seguito il ritmo con un mormorio ritmico. „Oh Signore, ho trascinato i miei piedi troppo a lungo, ora sono sulla strada della rettitudine. Camminerò per 50 anni se capisco che molti se ne sono andati … „Il pubblico ha risposto di tanto in tanto con il tradizionale“ Sì „,“ Sì, sì „,“ Ti sento „,“ Sì, Signore. „Il ronzio continuò a lungo, ora morbido, più forte ora.

L’uomo si sedette, il ronzio continuò. In un momento in cui una donna si alzò dal suo posto e raccontò una storia sul suo ragazzo che era tornato a casa piangendo un giorno. Era stato inseguito dal poliziotto lontano da dove aveva giocato, e gli aveva chiesto perché. Gli aveva detto che era perché solo i bambini bianchi potevano giocare lì, ma lui non capiva. Il ronzio aumentò, il pubblico rispose. La donna continuò: „Ho spezzato il cuore di quel bambino“. La sua voce si alzò, „resto tranquillo senza più calore infantile. Dio non ha creato tutti i bambini? „“ Oh, sì! „, Il pubblico ha risposto con applausi applaudendo musical. „Non possiamo rompere le parole non più chiare []

La donna si sedette, altri si alzarono, ora qui, ora lì. Versare la storia di ciò che significa la segregazione dei neri, ai singoli esseri umani che sono stati sottoposti ad esso. Parlavano di restrizioni al loro diritto di voto, di dire si, signore, Nosir, alle persone che chiamano nere, di luci elettriche inadeguate nella sezione nera della città rispetto alla grande elettricità nei quartieri bianchi. Hanno parlato di piccole cose come ottenere la tua scarpa piena di acqua ritorna a casa la sera perché i marciapiedi si fermano con la sezione bianco, e hanno parlato delle grandi cose come avere a che fare tutto il lavoro duro e sporco e noioso a causa della mancanza di opportunità per i neri. E a tutti i relatori è emersa la comprensione, la simpatia e l’amore delle migliaia di presenti.

Una donna ha detto di un’indignazione che aveva sofferto per mano di una persona bianca. „Se uno di loro mi mette di nuovo la mano, allora sarà solo io, [la linea chiara] Le persone hanno risposto [parole non chiare]

Un ragazzo mi ha fatto cenno di uscire. „Sei con la stampa“, ha detto.

„Sì, ma mi piacerebbe non appena sono qui.“ Insistette, tuttavia, e con prontezza di cortesia controllò la mia tessera stampa e mi portò in giro per l’edificio in una piccola stanza dietro il palco, dove fui presentato agli altri visitatori della città. Erano predicatori e insegnanti, i giornalisti e le persone in borghese che provenivano da Chicago, portando alcune donazioni da organizzazioni. Gli unici bianchi erano due giornalisti, oltre a me. C’era una faccia bianca che è già sul palco.

Dopo che i nomi erano stati registrati e la missione è stata portata alla piattaforma. Davanti a noi erano costosi, non un mare di facce, ma migliaia di volti individuali. Non puoi guardarti intorno senza concentrarti sugli individui. Alcuni sorridevano, alcuni erano seri, tutti erano attenti e coinvolti.

Sulla piattaforma con gli ospiti c’erano molti dei leader dell’associazione. C’era il Rev. LR Bennet che è vicepresidente dell’associazione, un uomo di distinta apparenza di altezza. Non era l’uomo [chiaro] in un abito nero che credo fosse le parole poco chiare del Rev. Abernathy []. Da un lato ho riconosciuto Rosa Parks, una donna di mezza età il cui arresto del 1 dicembre per aver rifiutato di rinunciare al suo posto su un autobus ha fatto precipitare il movimento. C’era EO Nixon, presidente dell’organizzazione locale della Confraternita dei facchini della macchina. È un combattente di lunga data per i diritti civili e l’unione a Montgomery. Mi ricordai di quello che un capo aveva detto di lui. „Abbiamo molti buoni leader, ma se non fosse stato per ED Nixon questo movimento non sarebbe quello che è oggi.“ È un uomo magro, scuro, ossuto e molto alto. Si sedette da un lato sorridendo solo occasionalmente.

Una gioia aumentata per formare la sala quando il reverendo Martin Luther King, presidente dell’associazione è entrato. È un giovane uomo, a soli 27 anni, e solo da poco tempo forma la sua educazione a Boston. E ’stato in Montgomery solo dal 1954, ed è ora il leader più importante di un potente ed efficace movimento di protesta in sé la segregazione, e questo a Montgomery in Alabama – „The Heart of Dixie“ Ho avuto un sacco di lettere e note La sua mano e hanno camminato sul serio, come un uomo consapevole che stava facendo la storia.

„Come è successo tutto?“ Mi sono chiesto. „Come inizia un movimento come questo?“

Un giornalista bianco che vive a Montgomery mi ha detto parte della risposta. „Quella protesta del 5 dicembre non è stata chiamata a causa di Rosa Parks da solo. Era solo l’ultima goccia. C’erano stati altri arresti e una lunga storia di incidenti. Da un lato, gli autobus qui non hanno una linea di separazione fissa come a Birmingham. Tutto dipendeva dall’autista, e ti dico che se la politica della compagnia fosse stata maleducata, alcuni dei conducenti non avrebbero potuto fare di peggio. A volte prendevano denaro da un nero e se ne andavano prima di andare in giro per la porta sul retro. Perché una volta hai fermato anche una ragazza di 13 anni per non aver rinunciato al suo posto. L’hanno ammanettata e portata in prigione. Mi è stato detto, e non dai neri, che alcuni dei piloti, anche con le pistole in [chiaro].

ED Nixon aveva compilato la risposta in [chiaro] in una conferenza stampa alla quale aveva partecipato. „Alcuni di noi hanno provato a fare qualcosa su quegli autobus molto prima di questa protesta. Abbiamo cercato di parlare con i funzionari della città, ma lui non voleva nemmeno ascoltarlo. Quando furono arrestate le lady park, questa fu l’ultima goccia. Abbiamo deciso di fare qualcosa al riguardo. “

Il reverendo Thomas R. Thrasher, un uomo bianco, ha scritto un articolo sull’8 marzo Reporter che ha fornito ulteriori dettagli. „Sabato 3 dicembre (tre giorni dopo l’arresto e due giorni prima del test) una serie di circoli e scritti ciclostilati sono stati distribuiti nella comunità nera chiamata ai cittadini per organizzare una protesta di un giorno non guidando gli autobus della città il giorno del giudizio „. Tre quarti dei cavalieri neri rimase fuori degli autobus il Lunedi, ma il giudice ha condannato la signora Parks in ogni caso, e pagare una multa di $ 14. Ha fatto appello.

Quella notte circa 5.000 neri parteciparono alla riunione di protesta nella chiesa battista di Holt Street. Il reverendo dice Thrasher „… sembra esserci stata un’emergenza in generale di lamentele in cui il caso specifico di Rosa Parks era quasi dimenticato“.

„Una denuncia generale Welling“ mi sono ricordato quella frase quando gli viene chiesto aveva letto l’articolo, ma ora ho capito, mi stavo vedendo in questa stanza stasera in una chiesa diversa, e tre mesi dopo. Mi sono ricordato di una descrizione di Jack Belden [parole poco chiare…] dalle donne cinesi per [forme] e cambiato un po‘ per la musica e la religione.

Ma era sbocciato e traboccato quella notte tre mesi fa, e quella fu la notte in cui nacque la Montgomery Improvement Association. Ancora una volta, le parole di ED Nixon mi sono venute in mente. „Avremmo potuto risolvere il problema molto tempo fa se i leader bianchi si fossero seduti per parlare con noi, ma dopo quel primo giorno era troppo tardi. Dovevamo andare avanti, la nostra gente ha semplicemente insistito. Hanno votato per continuare con la protesta finché non abbiamo ottenuto qualcosa di definito, e organizzano l’associazione proprio lì sul posto. Il re Rev. è stato eletto presidente“.

Il reverendo King era sulla piattaforma ora, tre mesi dopo. Gli porse un foglio di carta per il presidente, un’agenda con una matita. Potevo vedere la linea in alto. Ha detto „l’incontro di protesta di massa“. L’incontro è iniziato ufficialmente con una preghiera di spirito e una lettura delle Scritture. Il pubblico ha risposto tradizionalmente. C’erano alcuni brevi discorsi intervallati da canzoni. Non ricordo l’ordine o tutti i nomi. [] Non chiaro le frasi seguenti: „Il 1956 sarà il nostro meglio“. „Signore, abbi pietà di coloro che possono crescere [diciamo chiaramente]“ stiamo crescendo così in grande, abbiamo bisogno del Coleseum. „Risposta:“ Chiediamolo „. segui, anche se dobbiamo andare in prigione, quindi sono già stato in prigione. „Applausi musicali.

Tutti hanno iniziato a cantare – era e il vecchio inno – lo so bene. Aveva persino cantato sui palchi, anche se le parole erano un po‘ – e il ritmo era molto diverso. „Io non lo faccio, non sarò spostato …“ non c’era il coro, nessuno era necessario „Sono sulla mia strada per il cielo non si muovono ….“ E ’stato travolgente. Duemila voci che cantano insieme e con una causa da cantare. La musica si è alzata e si è gonfiata. Ho iniziato a cantare da solo. Alcune persone sorrisero. Qualcuno ha indicato. „Come un albero che sta in piedi nell’acqua …“ Ha fatto scattare una lampada flash. Qualcuno ha scattato una foto „… quello non sarà spostato. “

Rev. re disse: „Sai, se siamo o no, siamo bloccati in un grande momento di storia … E ha raggiunto il punto in cui sono parte di questo movimento o è contro di esso … E ‚più grande di Montgomery … „Ciao, risposte. „Siamo qualcuno …“ Saluti.

„La stragrande maggioranza delle persone nel mondo è colorata …“ Risposta. „Fino a quattro o cinque anni fa più di un quarto di miliardo di persone di colore erano sfruttate dagli imperi occidentali …“ Ha fatto una lista dei luoghi. „India … Cina … Africa … Oggi molti sono liberi …“ Risposta „e il resto sta arrivando …“ Risposta. „Siamo parte di quel grande movimento …“ Saluti.

Ha parlato della conferenza di Bandung. „… e un’altra sezione di questo movimento si è incontrata in una fredda notte di dicembre nella Hope Baptist Church.“ Saluti. „Dobbiamo opporci a tutti gli sfruttamenti … Non vogliamo classi e caste …“ Risposta „Vogliamo vedere tutti liberi …“ Saluti.

Ha elencato una serie di famosi neri, „È per questo che l’uomo bianco dovrebbe rispettarci? perché ci siamo dati ai grandi uomini del mondo? No, non è per quello. Egli deve rispettarci perché – perché Dio ci ha fatto tanto „applausi“. Ogni individuo è importante. La persona senza educazione povera è una persona importante. Siamo importanti come individui … „Saluti.

„Dio non è interessato solo alla liberazione dei soli neri. Dio è interessato alla liberazione di tutte le persone … Non dovremmo mai usare il nostro fratello come mezzo, ma trattarlo sempre come una fine. Ci sono diversi metodi per ottenere un cambiamento sociale, uno è dannoso, una rivoluzione violenta … non lo useremo „. Ha parlato di resistenza passiva, di Gandhi e di Cristo. „Stiamo utilizzando i metodi della Galilea figlio … I suoi metodi pacifici … rovesciato l’Impero Romano e la storia è stata divisa in AD e BC.“ Risposta, applausi.

Si è conclusa con „amiamo tutti. Rimarrà fuori dagli autobus! „Risate, applausi. Un giovane ministro ospite di Chicago, sulla piattaforma accanto a me, ha detto: „Ragazzi è grandioso. Ho intenzione di spostare Montgomery. „I ministri sorrise. ED Nixon sguardo serio, come al solito.

Un oratore ha guardato gli altri due giornalisti bianchi mentre gli raccontava di come i giornali avevano informato i leader della protesta di guida nelle Cadillac. „Certo, il signor Asbell è troppo carino per un giornalista per fare un errore simile a quello scopo. Lui non sa come scrivere Ford. „Risate. „Faccio una mossa per comprare il signor Asbell un dizionario.“ Una risata da applausi. I giornalisti sembravano nervosi.

Un oratore ha detto: „Vorrei il signore della stampa farebbe questo … C’è una cosa nella risentimento profondo Sud, e ogni volta che mostriamo qualche elemento di rispetto di sé … si dice che qualcuno al di fuori di noi L’ha insegnato. “ La sua voce si alzò. „Non abbiamo i nordici che ci dicono di comportarci come esseri umani. Questo è quello che stiamo facendo ora. “

„Molti bianchi sono con noi“, ha detto un oratore, e il popolo ha applaudito. Un ministro di Birmingham ha detto: „Quando aggiusti le cose qui puoi raggiungere al massimo e aiutarci a fare lì. Andiamo là, lo saremo. „Salute. Ha detto che il popolo di Birmingham stava pensando di fare un grande pellegrinaggio a Montgomery. „Ci rendiamo conto che forse andiamo alla periferia della città serie del buongiorno e ci riuniremo tutti insieme e cammineremo per i bambini!“

C’era il comitato dei trasporti ha fatto il suo rapporto. Questo è uno dei due comitati dell’associazione. L’altro è il Comitato delle finanze (la signora Ida Mae Caldwell, che è segretaria di finanza dei lavoratori locali dell’abbigliamento ammobiliati 490, è qui nel comitato finanziario). Questi comitati si esibiscono nel vero lavoro dell’associazione. L’annuncio che trasporta l’intera popolazione nera (ci sono circa 50.000 neri a Mont) da e per il lavoro quotidiano è un apparato complicato e costoso. Ha bisogno di circa 2.100$ a settimana per lavorare. Molti dei circa 90 (nessuno sembra sapere il numero esatto a causa di una confusione di nomi.) Persone perseguite come „leader di una cospirazione a boicottare“ non erano nella direzione dell’associazione, ma avevano semplicemente preso in prestito le loro auto per piscina.

Una donna dall’aspetto efficiente in abito nero, ha preso la posizione per chiedere l’offerta (donazioni) Lei è nel settore assicurativo. Ha detto di aver ricevuto lettere da bambini del nord preoccupati per la sua sicurezza. . „Vieni qui madre, abbiamo solo una madre che sa“ Il pubblico ha risposto „Ho anche quelli, lo faccio anch’io“ Ha detto: „mi sono seduto a destra verso il basso e li ha scritti io resto qui e fissarlo quello che è non [cancella] nella porta di servizio quando visiti tua madre. [Parola non chiaro] nel senso di stare a Montgomery per combattere la segregazione ha ricevuto la risposta più forte di tutti, ha detto, „Non essere mai soddisfatti con la segregazione di nuovo“. E questo è stato il tema di tutto l’incontro.

Mi sono ricordato della dichiarazione di un giovane studente nero quando gli ho chiesto cosa sarebbe successo se i capi dell’associazione si fossero accordati per porre fine alla protesta. „Oh, non sarebbe mai successo lo abbiamo detto. Portano proposte prima dell’incontro e la gente non se ne andrebbe mai per questo. “

E ED Nixon aveva detto al giornalista: „Non vorrei essere l’unico a fare la proposta“, ha detto. „L’abbiamo provato una volta verso il 1 febbraio, quando abbiamo intentato la causa per contestare la legge sulla segregazione. Abbiamo presentato una proposta per tornare sugli autobus e combattere contro di lui in tribunale. Ma era troppo tardi per questo. „Una donna si alzò e disse. „Continuerò a camminare fino a quando non posso sedere in quei posti che sono stati al mio fianco per tutti questi anni, tutti si sono uniti a lei e quella è stata la fine di tutto questo“.

„Se noi arriviamo prima regola, penso che potremmo farli tornare sull’autobus immediatamente, ma non so dove saremmo andati da lì tutte queste minacce e le bombe e gli arresti fatti sciocchi … che è troppo tardi per tornare indietro Siamo stati bambini troppo a lungo, ora siamo [parole non chiare] passate. „Disse qualcuno. La folla ha applaudito.

La raccolta di oratori ha chiesto l’adesione alla NAACP. „Chi non si abbassa Domenica Associata e unirsi … Hai NAACP il resto della sua vita … Ci viene detto il NAACP ha comunisti in esso … questo è solo per spaventare la NAACP … non ha nulla a che fare con i comunisti. „(Questa è stata l’unica volta in tutta la riunione che sono stati menzionati sia la NAACP che i comunisti). Poi è iniziata la raccolta. La gente ha alzato il corridoio davanti a un tavolo nella parte anteriore del palco. Non c’era confusione nella stanza affollata. Tutti si sono mossi velocemente, riga per riga, in perfetto ordine.

Mi sono alzato e sono usciti con la fila. Il mio era ora l’unica faccia bianca nella stanza. Vicino alla porta un grande uomo teneva in vita la sua faccia scura. Ha teso una grossa mano. Ho negato con forza, ed è stato trasmesso attraverso la porta e ho iniziato a tornare al villaggio.

Avevo sete, e volevo una sigaretta, ma questo era un quartiere nero, e non sapevo se avrei potuto andare in uno dei piccoli ristoranti lungo la strada o no. Non ho una possibilità. Una pattuglia della polizia rallentò e due poliziotti bianchi mi guardarono con sospetto. Ho fatto un passo in una pozzanghera e ho preso la mia scarpetta bagnata [parole poco chiare] ho messo il dito del piede su una roccia perché non c’erano strade [parole poco chiare] così tanti che negli ultimi anni hanno dovuto camminare nella direzione opposta. Raggiunsi i marciapiedi, ma era troppo tardi. Ero in centro prima di trovare una caffetteria aperta accanto a una stazione degli autobus sopra la strada.

Dentro ho bevuto 2 soda e ho ascoltato brevemente una conversazione tra due uomini. „Signore, mi sono sempre piaciuti i neri. Sarò felice quando l’avrò impostato di nuovo. Andiamo sempre d’accordo. Questa è una città istruita. Non so per cosa stiano facendo storie. “

Rimasi senza fumare per un momento. La pioggia si era fermata e la notte era pulita e bella. Un uomo alto e giovane in jeans e una camicia kaki si avvicinò a me. „Per favore, signore, puoi comprare un pacchetto di sigarette lì? Non ne hanno nel magazzino. „Presero i loro soldi e comprarono il pacco. Si inchinò leggermente quando lo prese, disse: „Grazie signore“ e si diresse rapidamente verso il magazzino.

Mi sono voltato e ho camminato per l’ultima passeggiata per le strade della città istruita di Montgomery, in Alabama, e sai che ti dico – ho pianto.

Diritto d’autore © Fred Halstead, 1956